:: BiO_ita

“La liutista messicana Karina G.Treviño e il chitarrista italiano Danilo DiPrizio, fondono i propri linguaggi musicali verso nuove direzioni, la loro musica per sua natura “contaminata” spazia da echi antichi fino ad arrivare a sonorità contemporanee mischiandosi meravigliosamente con le impronte più futuriste.”

FiLMiNCASA_2014

Karina Treviño, liutista e musicista messicana e Danilo DiPrizio, chitarrista e artista visivo italiano, danno origine nel 2011 a FILMINCASA, progetto nato da due culture geografiche e musicali, da impressioni ed emozioni tra entrambi i musicisti e che si plasmano attraverso la creazione musicale e visiva. Dagli inizi si rivela una lontana matrice minimalista, con larghe aperture verso ogni influenza stilistica. Resta dunque difficile inquadrare il “genere” musicale che, per la sua natura “contaminata”, spazia da echi antichi fino ad arrivare a sonorità contemporanee, mischiandosi meravigliosamente con le impronte più futuriste. Trovano spazio anche arrangiamenti del repertorio antico e contemporaneo: non adattamenti, ma vere reinvenzioni di questa musica attraverso il proprio linguaggio. A questa ricerca si uniscono anche l’esplorazione della musica elettronica e soprattutto l’esperienza visiva e multimediale; è così che scrivono la colonna sonora del video-documentario “Brixia Memoriae”, sotto la direzione artistica di Danilo DiPrizio per la città di Brescia e l’Unesco, e prima ancora, l’originalissimo video-animato del loro primo singolo “lasciareandare”, seguito da “Aerial Boundaries”, particolare arrangiamento per liuto e chitarra di uno storico brano del chitarrista-compositore americano Michael Hedges. La musica di FiLMiNCASA è stata trasmessa per la radio romana specializzata in musica per chitarra e sono stati intervistati dalla tramissione Pulso di NoFmRadio (Messico). Dal 2012 si sono presentati in Italia, Francia, Svizzera, Germania e Messico in piccole realtà e in festival quali “MIMIKO” (Svizzera), “Un paese a sei corde”, “Guitar wine festival” (Italia) “Festival Internacional de Cultura Quimera 2014” (Messico), etc. così come luoghi di valore storico e naturale come la Valle Adamè sulle alpi italiane o l’exconvento di Chapa de Corzo in Chiapas, Messico. Attualmente stanno lavorando alla produzione del loro primo album che uscirà nel 2016 e sarà preceduto e accompagnato da nuove esperienze audiovisive e cortometraggi sonori.

Advertisements